March 2, 2015

#SOCIALFOODEWINE: STORIE BIELLESI

WTF_04

#SOCIALFOODEWINE: Storie Biellesi ♥

... E di luoghi lontani, ma non così distanti dagli echi della memoria d'infanzia. Il respiro di un treno, investiti dal soffio di un caffè macinato da poco, una biker jacket che ne ha da raccontare fra le giacche in pelle tornate recentemente in molti guardaroba. Anfibi, per macinare territori silenziosi e segreti nel gelo dell'inverno. Storie da raccontare, da riscoprire dietro alla fatica e ai sacrifici di cuori carichi di coraggio, ricchi di passione. Di giornate scandite dal lavoro duro dei campi, dall'impegno quotidiano che richiedono greggi e bestiame. Sogni che prendono forma fra le mani rovinate dalla terra, abbellite dal sentimento di trasporto che illumina i risultati preziosi del nostro Paese. Qui di fatica, ne abbiamo da vendere. Di perle, che ingioiellano fronti madide degli sforzi dei più coraggiosi. Che ogni giorno hanno sul viso un segno ulteriore, tracciato dall'incidenza profonda ed emotiva di una storia unica. Desideri, silenzi, speranze. Che fioriscano in un giardino di costellato di frutti e fogliami sempreverdi.

February 19, 2015

BREAKFAST AT ELLE'S

LBD_01

BREAKFAST AT ELLE'S 

Perché i desideri, a volte, si avverano. Sono a colazione da Elle, e con Elle Italia, la rivista che anni fa sfogliava i miei sogni, costruiva i miei desideri, svestiva le giornate del grigio lontano dalla bellezza di perla.
Un cappotto caldo e avvolgente come il caramello. La semplicità di un little black dress.
Una rivista tutta nuova fra le mani, Elle a Tavola, che sa di torta, profuma di cioccolato e fantasia, e cattura una delle mie più grandi passioni.
Ma il food può essere fashion? Me lo sono sempre chiesta. Da quando aprii il mio blog, perché di stare a dieta ferrea e perdere le mie forme non se ne parlava.
Il food invece è il nuovo fashion, come ci racconta Danda Santini, direttrice di Elle Italia.
Noi seguiamo, assaggiamo, sorridiamo, twittiamo e la nostra vita finisce su Instagram.
Oggi la felicità profuma di cioccolato.


Dreams come true. I'm invited at "Breakfast at Elle's", an event by Elle Italia, a magazine that for a long time leafed through my dreams, flirting with my desires, undressing days shaped by a shade of grey far from the beauty of a pearl. 
A warm coat, cooconing like a caramel hug. The simplicity of an evergreen little black dress. 
A brand new magazine in my hands, Elle a Tavola, cake flavoured, smelling like chocolate and creativity, capturing one of my greatest passions. 
Can food be as equal as fashion? I've kept wondering since my blog was created, as I couldn't stand the idea to be on a strict diet loosing my curves. 
Instead, food is the new fashion, as Elle Italia's editor in chief Danda Santini tells us. 
We follow, we taste, we tweet, we smile and our life is shown on Instagram. 
Happiness tastes like chocolate today. 

February 4, 2015

#NONSOLOPANE a CIVILTA' DEL GUSTO

Civiltà_io

CIVILTA' DEL GUSTO: NON SI VIVE DI SOLO PANE!

Un desiderio, nel pomeriggio di un gennaio qualunque, di tradizione e d'amore. Quello per la natura e un'alimentazione sana, per gli ingredienti genuini frutto della nostra terra. Fra le montagne di un territorio incontaminato, la Latteria di Livigno produce il proprio latte alla base di prodotti come il Latteria semigrasso che racconta l'eco delle grotte in cui è lasciato a stagionare, venature e croste disegnate dalle storie dei boschi di larice e pinete che circondano i territori in cui il collettivo di produttori presta energie ed esperienza per prodotti innovativi come Saron, a base di siero.

December 24, 2014

SIMPLYGIFTS: LA GUIDA PERFETTA PER NON SBAGLIARE REGALO

Simplygifts_06

SIMPLYGIFTS: IL REGALO PERFETTO... ESISTE?!

Dedicato a chi di voi ha preso lo smartphone cercando di simulare, a furia di selfie, un'espressione di finta sorpresa davanti all'ennesimo regalo superfluo che scarterà domani. Dedicato a chi, almeno una volta, ha ricevuto la confezione del regalo tanto desiderato contenente un'altra SORPRESA... circondato da un coro giulivo e festante. Dedicato a chi, almeno una volta, si è visto recapitare il regalo di compleanno fatto a un amico la stagione prima, come regalo di Natale.

Accendete il tablet, trovate un wi-fi point tranquillo e riprendete lo smartphone, mettetevi davanti al computer, vicino al vostro albero, con una tazza di cioccolata calda o una tisana alle erbe. SIMPLYGIFTS, quest'anno, farà da solo tutto lo "sporco lavoro" della fatidica ricerca del regalo perfetto per voi e per i vostri cari.
Si tratta di una card regalo da utilizzare sul sito www.simplygifts.it, dove, prima di decidere, potete in tutta tranquillità dare una sfogliatina al catalogo del negozio digitale. I brand che hanno aderito all'iniziativa sono già moltissimi, e tutti di alta qualità: tra le varie proposte, potrete scegliere fra le smartbox Box For You di Mondadori, le miriadi di accessori per la casa Alessi, passando per i prodotti alimentari Cipriani, i gioielli Alisei, e gli accessori per sportivi Ferrino.

I prezzi, non sono esposti: le percentuali vi aiuteranno a capire quanto credito residuo c'è ancora a disposizione sulla vostra Gift Card, e i regali selezionati arriveranno direttamente a casa del suo fortunato possessore: e lo stress di correre a ritirare il pacco, o di controllare se qualche distratto commesso abbia dimenticato di togliere il prezzo al regalo, è solo un ricordo.
Inoltre esiste un'idea anche per i più timorosi: "Il Regalo Perfetto", una guida a cura di Marzia Borroni che, con tanto di taccuino e kit regalo di emergenza SIMPLYGIFTS, risolve con ironia il problema del classico regalo last minute.
Fatevi un regalo e concedetevi un momento su www.simplygifts.it. Io, il mio Regalo Perfetto, l'ho già scelto... indovinate cos'è :D



December 2, 2014

SHERATON WINE TRAVEL DAY 5: IN TRENTINO

SHERATON_24

#SHERATONWINETRAVEL: LA VALTELLINA INCONTRA IL TRENTINO

Il primo amore che non si scorda mai, figurarsi quando ce ne sono due. Vini di Valtellina a riempire i calici, chef dal Trentino Alto Adige per creare un connubio forte che pesca tra i laghi e raccoglie i tesori delle Alpi. Andare avanti, tornando da dove si è partiti, mentre tutto cambia ma il desiderio di raccontarsi rimane sempre quello. Fermo, come un calice di bianco La Novella da uve nere vinificate bianche, da condividere, non solo un giovedì di fine novembre. Freddo al tatto caldo sul cuore, come  la crema calda al freddo di fagioli e pasta al farro Felicetti impreziosita di sarde del Garda, ci si dimentica tuffandosi nella spuma di cannellini rifinita da granella di segale di Stefano Ghetta dal ristorante L'Chimpl, che mi ha rende così prezioso un Valtellina Superiore DOGC Le Strie. Mi perdo nella delicatezza di parole sfiorite che lasciano posto ai ravioli ottenuti dal carpaccio di trota salmonata e affumicata e incoronati con uova di trota dallo Chef Alessandro Iori dell'Hotel Rita di Canazei, un ripieno di formaggio yogurt soffice come un desiderio appena accennato, si scioglie insieme al connubio di purea di rape rosse e infuso di timo limonato.
Mi porta a casa il taroz dello chef Leonardo Bassola dall'Hotel Chesa Stuva Colani, più genuina è una sorpresa che mostra coraggio nel ribadire che la semplicità alla fine è sempre la carta vincente. Screaming flavours per lo chef Nicola Vian di El Filo a Pozza di Fassa: le sue linguine al kamut emergono dal brodo di speck per afferrare la dolcezza della mela. Azzardiamo su un altro calice, su consiglio di Carlo Vischi sempre sul sicuro e il Rosso Valtellina Arpepe non lo si lascia più. Esprimi un desiderio, delicato come la carezza della bisciola in fior di mela interpretata da Leonardo Bassola.
E' tempo di accantonare le le pieghe stropicciate del mondo, di ricordare Carmelo Bene, di rituffarlo nell'Amleto, grazie a Carlo per una Birra al Mirtillo insieme aperta insieme a un libro perduto.
Stasera, si è tornati a casa, in Valtellina. E ai ricordi sgualciti accanto a quel focolare.



September 24, 2014

MILANO FASHION WEEK: LUISA TRATZI "BLOSSOM STREET" SPRING SUMMER 2015

LuisaTratzi_17

MFW SPRING SUMMER 2015: LUISA TRATZI 

Non sono una fan degli eventi mondani. Mi sento sempre un pesce fuor d'acqua, per questo tendo sempre a seguire il mio istinto invece di legarmi ai canoni riservati ai socialite.
E paradossalmente, è proprio per questo che ho deciso di partecipare alla Milano Fashion Week con la sfilata Spring Summer 2015 "Blossom Street" di Luisa Tratzi shoes: un evento perfettamente equilibrato tra fashion e food, dove la collezione di scarpe Luisa Tratzi è stata presentata in connubio a un magnifico show cooking magistralmente diretto da La Mugnaia di Ivrea.
Leitmotiv della giornata è stata la rinascita di una primavera che sboccerà innanzitutto sulle strade, dove la natura si insinua dolcemente nell'ambiente urbano di una città che si veste di forme eleganti e sensuali. L'idea design è stato vestire le calzature delle forme di petali e corolle, e i materiali richiamano l'opulenza del mondo floreale a cui è fortemente ispirata tutta la collezione. Preziosità di materiali come pelle e crêpe di satin di seta si mescolano a un design futuristico.
Un tocco di classe lo show cooking di La Mugnaia: piatti e composizioni floreali, realizzati in un pieno connubio con la collezione presentata in sfilata, dai colori, ai petali, agli ingredienti scelti per valorizzare una collezione imperdibile. Il mio preferito? Il risotto cucinato senza grassi e insaporito con gorgonzola erborinato di bufala.


MFW SPRING SUMMER 2015: LUISA TRATZI 

I'm not a fashion events fan. I feel like a fish out of water, so I usually follow my instict and not to follow the socialites standards. 
Paradoxically, that's why I chose to attend the Milan Fashion Week during the Luisa Tratzi "Blossom Street" Shoes Collection Spring Summer 2015. The event was ispired both by fashion and food design: the Luisa Tratzi collection was presented together with the amazing show cooking by La Mugnaia restaurant in Ivrea
Leitmotiv of the entire show is Spring blowing int the streets where nature fills gently up a modern city charaterized by modern and sensual shapes. The design idea is combine shoes with elements of the floral world like petals and corollas. Materials remind the opulence of flowers, the main collection inspiration. Refined materials as suede and crepe silk satin are mixed with a futuristic design. 
Touch of class refined by La Mugnaia show cooking: dishes and flowery compositions, realized through a perfect bond together with the fashion show. Colours, petals and ingredients chosen to appraise an unmissable collection. My favourite one? Risotto cooked without using fatty condiments, flavoured by buffalo blue cheese. 

September 9, 2014

CINQUE TERRE: TREKKING DAY

CQ_12B

CINQUE TERRE: TREKKING DAY
Quanto riesci a correre senza fermarti e voltarti indietro per assecondare un fugace rimpianto? A volte è necessario ritagliarsi uno spazio e continuare ad andare, tutte le strade portano a una folgorazione. E poi? Perché pensarci adesso, a quel poi, quando c'è un presente che va riconquistato, sentiero dopo sentiero. La salsedine si mescola al desiderio di di fare qualcosa positivo per noi stessi, ritagliandoci uno spazio meditativo e meritato. 
Rallentare, l'unico fiume la cui fine si confonde nella lontananza che scioglie l'orizzonte deve essere quello dei nostri pensieri, quelli nocivi, che sanno solo frenare. Ogni meta va conquistata a prezzo dell'indolenzimento muscolare e del lavorio di meningi incessante, attive su ogni progetto e possibilità che si presenti oggi come non mai. Non è mai troppo tardi: never give up. 


CINQUE TERRE: TREKKING DAY
How long can you run without any stop or taking a look behind you? How long can you run straight on without indulge on a fleeting regret?
Sometimes, you have to care out your space and go on, every road take to an inspiration. Then... Why are you thinking about the time to come, while you must earn your present day again, path after path. The salty air melts with the desire to make something useful for ourselves, to spend a deserved meditative period. 
Slow down. The flow of negative thoughts should be the only stream you can't catch sight with its end, you shouldn't be braked. Let them flow away. Every goal has to be conquered at the price of muscle soreness and racking constantly your brain. Be dynamic on every single project of yours and seize the day through every possibility you can think of. It's never too late: never give up. 

September 1, 2014

CINQUE TERRE: L'ESTATE STA FINENDO...

CQ_20

CINQUE TERRE: L'ESTATE STA FINENDO...
E un anno se ne va, lentamente sommerso dalle note di nuove sensazioni.
Persi in un Mulino, in una location meravigliosa come quella delle Cinque Terre in Liguria, i pensieri vagano strappati dalle loro ragioni, perché partire è sempre difficile. Come lo è sognare di farlo. 
Lascio l’Italia: è il sogno di un futuro concreto che si fa vicino, la prospettiva di un volo che recide affetti e illusioni. Da affrontare con un sorriso.
A Settembre si riparte: è il mese di carte rimescolate, il momento di svuotare i cassetti di metafore e progetti a metà, di riempire una nuova valigia che sembra sconfinata dato lo spiazzante senso di libertà che potrà contenere.
Ritagliarsi e ricomporre nuovi outfit autunnali con il pensiero di cosa potrà essere utile al di là di ogni frontiera, quando in realtà tutto ciò che porteremo con noi, sarà quello che non si potrà comprare.
E' il momento di un nuovo obbiettivo: iniziare a sognare in grande.

CINQUE TERRE: SUMMER'S CEASING...
And another year is flying away, drowing in the sea of notes singing new feelings. 
Lost in a Mill, in the amazing location called Cinque Terre in Liguria, thoughts wander ripped from their logics. Leaving is always a difficult thing. As well as dreaming of it.
I leave from Italy: the dream of a concrete future is coming, the perspective of a flight that will cut affections and illusions. Facing it with a smile.
September means a new beginning: reshuffle your deck, time has come to empty the metaphorical drawers full of projects never ended, to pack a new infinte suitcase with the sense of freedom achieved.
Cutting and shaping new fall winter outfits thinking about what will be useful beyond the borders. In the end, everything we will carry with us will be something you can't buy.
Time has come to define a new purpose: start to dream big.


August 8, 2014

ALTA MONTAGNA

Montagna_17R

ALTA MONTAGNA
La contraddizione di un arrivederci che in realtà è un ritorno alle origini, attraverso un flebile richiamo portato dal vento. I passi, spesi su un crepitio di pietra antica, risuonano di battaglie incenerite fra le mura in declino della Fortezza di Castel Grumello. Un castello gemino nel cuore della Valtellina oggi protetto dal FAI, accolse come roccaforte i Visconti, si mutò in giocattolo per i Grigioni.
Sguardi che scivolano sulle rocce levigate dallo scorrere di un ghiacciaio ormai sognato. Nuda roccia e possenti mura restituiscono le feritoie ai giochi del sole, il sibilo delle frecce si perde nei racconti del vento. Lo sguardo vaga fra i ricami del cielo. Arriva fino al castello di Mancapane, storia svelata da roccaforti ancora più in alto tra queste cime. Ma è ora di tornare con i piedi per terra, di riporre le spade e le storie nei propri foderi. Chiudi gli occhi, Montagna. Domani cavalcheremo insieme.

 "Chi vuole guardare bene la terra deve tenersi alla distanza necessaria." Italo Calvino

ALTA MONTAGNA
A paradoxical goodbye which sounds like the beginning of anything, through the weak voice of the Wind. Wasting footsteps on crackling ancient stones, they're still clanging with battles burnt down among the deteriorated ramparts of Castel Grumello Fortress. A twin castle in Valtellina safeguarded by FAI that was a Visconti's stronghold, then a toy for the Canton of Graubünden invaders. 
Gazes slipping on rocks smoothed by a glacier still living in a dream. Bare stone and mighty walls give the crenels to the Sun's games, the hiss of an arrow is blending in the Wind's tales. Your eyes wander loosing themselves through the embroidered sky. And you arrive at Mancapane Castle, a story told by a fortress higher among these peaks. Time to return down to earth, let swords and stories slide in their scabbards. Close your eyes, Montagna. Tomorrow we will ride together. 

"Anyone who wants to really see earth, must be at a proper distance." Italo Calvino


August 4, 2014

BITE THE SUMMER!

GREEN_09

BITE THE SUMMER! Perché a volte, un taglio netto è ciò che la vita ci richiede. Poco importa se l'agosto che ha appena bussato alle porte trascini con se la vigilia del sogno di una notte di mezza estate iniziato quando ancora la notte era giorno.

Sensazione che diventa notevole, basta aspettare di sentire che tutto attorno si stringe, che non combacia più con quello che una volta i tuoi occhi riconoscevano attraverso i vetri della routine da cui scorreva la tua vita. E' bastato respirare l'istante di un ricordo svanito come i colori di un fiore, rimasto sotto le pagine ingiallite di un libro dimenticato in quell'angolo buio.

Manca quel vento, quelle nere montagne dalle forme cupe e gentili, quella neve che splende, gioiello perenne delle cime più alte. E le uniche parole che danzano vorticose in questi giorni, sono quelle scambiate tra due terre così lontane, così diverse. Così vicine.

E' già arrivato l'autunno, lontano da qui, e l'ago di questa bussola non fa che puntare verso il Nord. E qualunque strada si scelga di percorrere, portate con voi una camicia di seta. Come quella che ho indossato per l'esclusivo evento SHERATON WINE TRAVEL presso lo Sheraton Hotel di Milano.

Måtte du få en strålende dag J

BITE THE SUMMER! Sometimes maintaining a suitable distance  is everything you need. It doesn't matter if the newly arrived August month is trailing the vigil of a Midsummer Night's Dream started when the night was still enlighted by an infinite day.

It is a remarkable feeling, when everything around you is tightening your breathe. It coincides no more with the routine that flowed through the lenses of your previous life, your eyes size it no more, your heart does not recognize it anymore. That's the side-effect of breathing a memory which is loosing his scent, as the fading petals of a flower, trapped between the yellowed pages of that hidden book.

Missing that wind, that black mountains shaped as gloomy yet gentle darkness, their snow shining through the clouds as an everlasting jewel adorning the highest peaks. These days, the words exchanged between the two furthest lands are echoing through the seas, chording with the wind. Two cultures so far away from each other, so different from each other. So close to each other.

Autumn is already arrived in another northern land so far from here. And the needle of an inner compass points constantly to the North. Every road you are going to hit, do not forget a silk shirt. Like the one I wore during the exclusive SHERATON WINE TRAVEL at Sheraton Hotel in Milan.

Måtte du få en strålende dag J

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...